http://www.argoshippium.it/wp-content/uploads/2016/09/ringraziamenti.jpg

Ringraziamenti

di RedazioneLascia un Commento

Carissimi, Claudio (Grenzi), Giulia (Magaldi), Michela (Muserra), Luigi (Balestra), Silvia (D’Ascoli), Christian (Picciolini), Piernicola (Silvis), Gaetano (Faleo), Marco (Schioppo), Andrea (Scarpa), è difficile definirvi.
Siete un insieme di fascino, di energia, di forza, di coraggio. Dei vincenti.
GRAZIE!!!
E’ vero che ARGOS HIPPIUM ama la “terra” ed apre le porte alla conoscenza delle eccellenze della Capitanata, ma voi, dimostrando che l’umiltà non è un concetto vecchio, avete reso più forte il legame con le nostre radici.
Grazie per non aver frenato l’allegria e per aver parlato al cuore raccontando storie vere.
Mi hanno commosso i vostri sorrisi sotto gli sguardi smarriti.
Mi hanno affascinato la fierezza ed il senso di appartenenza.
Mi hanno divertito le stelle che puntellavano il cielo ed illuminavano i vostri volti.
Mi ha emozionato il silenzio della gente che non voleva perdere questo momento d’amore.
Non c’era voce che non fosse roca o incrinata dall’emozione.
Domani, oggi, riprende il vostro viaggio.
Non posso accompagnarvi. Ma non sarete soli.
Il calore della “vostra gente” vi farà compagnia.
Ho temuto questo giorno, ma è finito troppo in fretta.
La vita non aspetta.
Siate felici.
Mi avete, ci avete regalato una serata “magica”. Indimenticabile.
Io vi penserò in silenzio in attesa della prossima notte d’estate, quando “nuovi occhi e nuovi volti” racconteranno nuove storie e parleranno ai nostri cuori più forte perché anche voi possiate sentire.
Buona vita.
Grazie alla straordinaria ed unica location della Basilica di Siponto e a tutti coloro che hanno reso possibile “il sogno”.
Il dott. Luigi La Rocca (soprintendente archeologo della Puglia).
L’arch. Francesco Longobardi (direttore dei lavori del parco archeologico).
L’elegante e raffinato Bartoletti.
La bella, brava e fine Alessandra Carrillo.
L’irriverente, pungente, ironica ed inimitabile “imitatrice” Gabriella Germani.
Il mito dagli occhi di brace Franco Nero.
Gli straordinari Terranima.
L’impareggiale duo Gardel (Antonella Trigiani e Daniele Miatto).
I bravissimi ballerini Antonio e Rita Albrizio.
L’insostituibile Michele Trotta.
L’amico Ettore Braglia.
I cari Vincenzo Colucci e Juannin.
Grazie a “coloro che danno vita alla mia vita”.

RedazioneRingraziamenti